Il Diorama “Leopold in Italia”


Alberto Noe

Autore dell'opera: Alberto Noè

Anno 1943, località imprecisata della pianura padana, potrebbe essere la stazione di Vigevano. I tedeschi avevano portato sui binari italiani un paio di cannoni ferroviari K5 Krupps "Leopold" in previsione di trasferirli poi in Tunisia ove utilizzarli nella "campagna del Nord-Africa". Il progetto non ebbe seguito a causa della conclusione rapida di tale campagna e i cannoni rimasero quindi fermi nel nord Italia fino a quando non venne deciso il loro trasferimento a Ciampino per supportare il fronte di Anzio ove rimasero poi fino alla fine della guerra e vennero quindi recuperati dagli Alleati.

Il diorama rappresenta il periodo poco prima del trasferimento dalla zona di Milano a quella romana. Il convoglio militare tedesco, formato dal carro corazzato con il cannone, da una possente Br52 tedesca e da un certo numero di carri di servizio e munizionamento, è ricoverato spezzato in diversi tronconi, presso un deposito locomotive nell'area preposta alle manutenzioni. Il diorama in scala 1:72 rappresenta la scena in maniera estremamente dettagliata (tutti gli interni degli edifici sono visibili e si può apprezzarne il livello di dettaglio riproduttivo).